Romanico PDF Stampa E-mail

Il termine “Romanico” è introdotto dagli studiosi medievalisti francesi degli inizi del XIX secolo per definire i caratteri della nuova arte europea dell' XI-XII secolo. La parola sottolinea, in architettura, la ripresa di forme e schemi costruttivi derivati dall'antichità romana e rimodellati in soluzioni originali e spesso di massiccia solennità. In pittura, accanto a permanenti influssi di tradizione greco-bizantina caratterizzati da figure sintetiche, doppie dimensioni e colori accesi, si trova un nuovo senso di concreta fisicità e vivacità espressiva. Il linguaggio romanico, là dove non si affermano le forme gotiche, dura fino alla fine del XIII secolo.

croce dipinta Croce dipinta Rainaldetto di Ranuccio da Spoleto, Romanico  XIII sec., Prima Sala
crocefissione Crocefissione Maestro di S. Agostino, Romanico Bizantino XIII sec., Prima Sala
S.Agostino consegna la Regola agli Eremiti S. Agostino consegna la regola agli eremiti Maestro di S. Agostino, Romanico Bizantino XIII sec., Prima Sala
S.Guglielmo da Malavalle S. Guglielmo da Malavalle Maestro di S. Agostino, Romanico Bizantino XIII sec., Prima Sala