Madonna dell'Umiltà, Francescuccio di Cecco Ghissi PDF Stampa E-mail

Madonna dell'Umiltà

Tempera su tavola centinata

1359

cm. 122 x 173

Provenienza: Chiesa di Santa Lucia Novella (San Domenico)

Maria è seduta in terra e allatta Gesù Bambino. E'avvolta da vesti fastosamente decorate con  motivi geometrici, vegetali ed animali dipinti in oro. Lo spazio in cui è raffigurata, composto dal pavimento rialzato, una balaustra  marmorea, il  cielo azzurro  derivano da una ridipintura del seicento di cui fa parte anche il velo bianco posto alle spalle della Vergine. In basso sono riportate la data, la firma dell' artista e un'iscrizione relativa ad un restauro eseguito nel 1674.

Curiosità: La tavola fu per secoli venerata dai fabrianesi come Madonna delle Grazie perché secondo una tradizione miracolosa protesse le milizie cittadine in una battaglia contro le truppe mercenarie di Papa Leone X nel 1517. Inoltre a essa si rivolgevano le donne partorienti per avere il latte.


Periodo: Gotico Fiorito XIV sec. Autore: Francescuccio di Cecco Ghissi
Sala: Seconda Sala