Ospedale di S. Maria del Buon Gesù PDF Stampa E-mail


ITALIANO

Ristrutturato negli anni Novanta e sede nel 2006 della celebre mostra: "Gentile da Fabriano e l'altro Rinascimento", l'edificio che ospita oggi la collezione, venne costruito, a partire dal 1456, per riunirvi le strutture ospedaliere presenti in città e fu in seguito utilizzato come brefotrofio femminile e poi come istituto psicopedagogico. Risalgono al 2007 la piena riapertura al pubblico e il globale riallestimento delle opere. La struttura è una delle più pregevoli testimonianze di architettura tardogotica nelle Marche: la facciata originaria è caratterizzata da un portico voltato a crociera, con cinque arcate a sesto acuto di diversa ampiezza, che poggiano su pilastri cruciformi, mentre nella parte superiore si aprono finestre bifore ad archetti trilobati, inscritte entro un arco a tutto sesto. L'adiacente Chiesa di Santa Maria del Buon Gesù, facente parte del complesso monumentale che ospita la Pinacoteca, conserva lo stendardo, dipinto intorno al 1456 dal Maestro di Staffolo, raffigurante la Madonna in adorazione del Bambino. Allo stesso pittore appartengono gli affreschi visibili sotto il portico. All'interno la chiesa conserva affreschi del fiorentino Andrea Boscoli, realizzati agli inizi del XVII secolo. Nel chiostro si trova il pozzo a pianta ottagonale del 1483.

 

ENGLISH

Reconstructed in the 90s and centre in 2006 of the famous exibition "Gentile da Fabriano e l'altro Rinascimento", the building that today is hosting the collection, was built starting from the 1456, to unify the hospital structures existing in the city and then used as women orphanage and finally as a educational psycology institute. Dating back to 2007 the full opening to the public and the total mounting of the art works. The structure is one of the most remarkable evidences of late gothic architecture of the Marche region: the original front side is characterized by a porch-vaulted, with five equilateral arches of different breadth, that rest on piers cross-shaped, meanwhile on the superior part we can find mullioned windows with trefoil arches, within a round arch. The adjacent Church of "Santa Maria del Buon Gesù", part of the building complex that hosts the Public Art Gallery, preserves the banner, drawed c.a. 1456 by Maestro di Staffolo, that reppresents the "Madonna in adoration of the Child". To the same painter belong the frescoes visible under the porch. Inside the church preserved frescos made by the artist Andrea Boscoli from Florence, made at the beginning of the 17th century. In the cloister there is an octagonal item from 1843.

+